calendario corsi


°° YOGA °°

E’ la scienza del vivere in armonia ed è inteso per essere incorporato nella vita di tutti i giorni. Esso agisce su tutti gli aspetti della personalità: fisico, mentale ed emozionale.
Lo Yoga è un mezzo per equilibrare ed armonizzare il corpo e la mente.

Il termine Yoga deriva dalla radice sanscrita yuj- e significa sia “soggiogamento”, disciplina del corpo e della mente, sia “unificazione”, concentrazione, raccoglimento, meditazione.
Le sue origini sono molto antiche, come dimostrano i reperti archeologici della valle dell’Indo, risalenti al III e II millennio a.C., che raffigurano divinità e figure ascetiche sedute in posizioni non dissimili da quelle praticate nello yoga.

Nella tradizione Yoga, data la sua antichità e la ricchezza del pensiero indiano, esistono numerose vie.

Al centro Maitri lo Yoga insegnato è quello della tradizione portata fino ai nostri giorni da maestri contemporanei come Sw. Satyananda Saraswati, Sw. Rama e Sw. Veda.

Le lezioni di yoga seguono una progressione graduale e, il più possibile, personalizzata, in modo da permettere agli allievi di beneficiare degli effetti della pratica in modo profondo e sicuro.

La pratica attenta rende lo Yoga accessibile e benefico per tutti, indipendentemente dall’età e dalle condizioni fisiche.

LE PRATICHE UTILIZZATE NEI NOSTRI CORSI COMPRENDONO:

Asana – Conoscere meglio il corpo

Sono posture che tonificano i muscoli, rinforzano le giunture e attivano tutti gli organi interni, migliorandone la funzionalità e promuovendo così la salute del corpo.
Il loro effetto si espande dal livello puramente corporeo a quello mentale ed emotivo, migliorando l’equilibrio complessivo della persona.
Pranayama – Liberare la respirazione
Tecniche di respirazione attraverso le quali si sviluppa sensibilità verso il processo di respirazione riaddestrando i muscoli della cavità polmonare. Si impara a respirare in modo pieno e corretto.
Il respiro consapevole permette alla mente di essere stabile e presente, nonché di recuperare le energie spese durante le attività quotidiane.
Mudra e bandha – Dirigere le energie
Gesti e attitudini psicofisiche che permettono di concentrare e dirigere l’energia vitale, nonché di calmare e focalizzare l’attività mentale.
Rilassamento profondo – Abbandonare le tensioni
Aiuta ad assorbire l’energia generata con la pratica degli asana e a calmare gli stati di tensione inconsapevole.
Una mente rilassata è una mente pronta a non lasciarsi coinvolgere emotivamente dallo stress e dai problemi. Gradualmente si sviluppa un controllo conscio che induce rilassamento. Queste tecniche calmano la attività cerebrale continua e agiscono sulla corteccia cerebrale.
Tecniche di concentrazione e meditative - Sperimentare la quiete
Permettono, gradualmente, di allargare lo spazio tra i pensieri disinnescando l’abitudinario meccanismo di identificazione con tutti quei moti mentali origine di sofferenza, irritazione, agitazione.

INDICAZIONI PRATICHE PER I CORSI DI YOGA
ORARIO DEL CORSO
Rispettare la puntualità dell’inizio del corso presentandosi al centro dieci minuti prima della lezione.
ATTEGGIAMENTO
Curiosità e voglia di sperimentare aiutano a beneficiare appieno della pratica. Evitare ogni spirito competitivo, nei confronti degli altri e di sé stessi. Lo Yoga è ascolto interiore.
ALIMENTAZIONE
Lo yoga dovrebbe essere praticato a stomaco vuoto: 2-3 ore dopo uno spuntino e 4-5 ore dopo un pasto completo.
E’ meglio aspettare mezz’ora dopo la sessione prima di mangiare e 10-15 minuti prima di bere. Ciò permette al corpo di passare dall’esercizio fisico alla digestione in modo graduale.
VESTIARIO
Indumenti comodi, adeguati alla stagione ma non troppo pesanti, in tessuto naturale. I piedi nudi migliorano l’efficacia degli allungamenti e la sensibilità.
TEMPO
Ogni momento della giornata può essere adatto alla pratica. Di mattina il corpo è rigido ma la mente è fresca; di sera il corpo è più flessibile ma la mente è più stanca.
Di conseguenza la pratica di yoga sarà differente a seconda del momento della giornata, nonché della stagione, dei fattori ambientali e delle condizioni generali del gruppo (per lezione collettiva) o del praticante (per lezione individuale).
IGIENE PERSONALE
L’intestino andrebbe liberato prima della pratica mattutina. In ogni caso è opportuna l’igiene personale e liberare la vescica prima di cominciare la sessione di yoga.
Evitare di usare profumi: ad altre persone potrebbero risultare non graditi.
RESPIRO
All’inizio, o quando viene appresa una nuova postura, c’è la tendenza a trattenere il respiro. La pratica costante porta a rilassare la mente e a sincronizzare il ritmo del respiro con i movimenti e le estensioni del corpo.

SALUTE DELLA DONNA

Mestruazioni
La pratica dello yoga aiuta le donne ad affondare meglio i frequenti cambiamenti fisiologici che avvengono nel loro corpo. La tensione premestruale è ridotta, i crampi e gli altri problemi sono alleviati, le mestruazioni irregolari acquistano maggiore regolarità.
Durante il ciclo è possibile praticare yoga, facendo attenzione ad evitare pratiche troppo energiche e le posizioni capovolte.

Gravidanza
Il miglioramento generale dello stato di salute assicura una base più solida per la gravidanza, durante la quale si può continuare a praticare yoga, naturalmente con la guida di un insegnante esperto e seguendo i consigli del proprio ginecologo.
La pratica costante permette di vivere la gravidanza e il parto con una buona forma fisica e un atteggiamento calmo.
Menopausa
Sintomi fastidiosi come vampate di calore e oscillazioni dell’umore possono essere controllati e mitigati. La degenerazione fisica successiva alla menopausa, un esempio della quale è l’osteoporosi, può essere bilanciata con una pratica vigorosa che mantenga il calore nel corpo.

LE PAROLE DI UN MAESTRO

Lo Yoga è più uno stato dello spirito che un’insieme di tecniche. Lo Hatha Yoga parte dal rispetto del corpo come strumento di manifestazione dell’intero individuo, come risultato e depositario di tutta l’esperienza della specie umana dall’inizio dell’evoluzione, da quando la vita si è manifestata sulla terra.

Lo Hatha Yoga si rivolge verso l’interiorità del corpo. Non vuole costruire una muscolatura massiccia, ma agisce in profondità sugli organi, sul sistema nervoso e sulla respirazione. Il suo scopo è di perfezionare l’intero individuo.
Ecco perché il vero yoga non è quello che si vede all’esterno e la performance acrobatica non ha alcun valore di per sé.
La concentrazione durante gli asana è più importante che l’esecuzione di posizioni difficili.
Non scoraggiatevi se credete d’aver raggiunto un limite fisico e non sembrano possano esserci altri progressi. Nella purezza della concentrazione e nella sua intensità, al contrario, vi sono per ciascuno possibilità infinite di perfezionamento invisibile.

André Van Lysebeth.

:: back ::
torna elenco corsi