°°RECENSIONE LIBRI °°
 

TITOLO: Gitanjali
AUTORE: Rabindranath Tagore
EDITORE: Baldini Castoldi Dalai
ISBN: 88-8490-925
ARGOMENTO: Poesia

 
Racconta di....
 

Gitanjali, che significa "Offerta di canti", è una raccolta di poesie e canzoni originariamente scritte in lingua bengali da Rabindranath Tagore (1861-1941) e da lui stesso tradotte in inglese. Pubblicata nel 1912 con un'introduzione del poeta irlandese William Butler Yeats (1865-1939), questa piccola antologia valse a Tagore il premio Nobel per la letteratura nel 1913.
Tagore è uno dei grandi maestri dell’India, dove è considerato un padre spirituale. Il suo genio si esplicò in molte forme artistiche (fu scrittore, poeta, musicista, pittore, saggista, filosofo). Si impegnò in prima persona nelle vicende politiche dell’India, propugnando sempre i principi della tolleranza e dell’amore. Nel servizio verso gli altri si dedicò all’educazione, privilegiando lo sviluppo dei bambini in una dimensione di libera armonia, di scambio reciproco fra maestro e scolaro.

 
Osservazioni....
 

Trovo la poesia simile alla pittura, alla musica, alle arti che suggeriscono, danno spunti, ispirano ma lasciano spazio e libertà al lettore.....

Daniela

 

Piccola lettura....
 
LXIX


La stessa corrente di vita
Che mi scorre giù per le vene,
notte e giorno galoppa nel mondo
e volteggia con ritmo e misura.

E’ la stessa vita che germoglia
gioiosa attraverso la terra
nei fili infiniti dell’erba
e prorompe in onde di foglie e di fiori.

E’ la stessa vita che si culla
nell’oceano di nascita e morte,
nel flusso e riflusso del mare.

Sento le mie membra farsi belle
al tocco di questo mondo pieno di vita.
E l’orgoglio mi viene dal palpito
delle molte età che mi danzano dentro
contemporaneamente nel sangue.