°°RECENSIONE LIBRI °°
 

TITOLO: Kim
AUTORE: Rudyard Kipling
EDITORE: Einaudi
ISBN: 978-88-06-16698-4
ARGOMENTO: Narrativa

 
Racconta di....
 

Kim è un ragazzino di Lahore, orfano di un sergente irlandese, che attraversa l'India in compagnia di un lama tibetano alla ricerca di un fiume miracoloso. Oltre ad essere il capolavoro di Kipling, la straordinaria storia di questo ragazzo sveglio ed intraprendente che diventa membro del servizio segreto coloniale britannico, è allo stesso tempo un canto alla bellezza e alla cultura indiana e, soprattutto, il ritratto indimenticabile di un adolescente, diviso tra oriente ed occidente.



 
Osservazioni....
 

Kim è l'India ossia il cosmo di Kipling; è la sua duplice identità anglo-indiana, con le sue scissioni e le sue unità; è la poesia della strada, della sua brulicante molteplicità e della vita stessa intesa quale grande strada multicolore la cui polvere è quella della meta finale e di tutte le cose, ma pur sempre intrisa di sanguigno sudore e inesauribile seduzione.

 

Claudio Magris

 

Piccola lettura....
 

Lo splendore di diamante dell’alba risvegliò insieme uomini, corvi e buoi. Kim si alzò a sedere e sbadigliò, si riscosse e fremette d’entusiasmo. Questo era vedere il mondo nella sua verità, questa era la vita come lui la voleva: brulichio e grida, allacciar di corregge, buoi percossi e cigolii di ruote, fuochi accesi e cibi preparati, e nuove scene ad ogni volgersi dell’occhio compiaciuto.
La bruma mattinale spazzata via in un turbine d’argento, i pappagalli volati verso qualche lontano fiume in verdi stormi urlanti: tutte le ruote dei pozzi a tiro d’orecchio che lavoravano.
L’India era sveglia, e Kim ne era al centro, più sveglio e più eccitato di ogni altro, a masticare un ramoscello che fra poco avrebbe usato come spazzolino da denti: perché prendeva a prestito a destra e a manca da tutte le usanze del paese che conosceva e amava.